_


 

Comunità Parrocchiale di Bresega

 

DOMENICA 20 settembre 2020

 

In primo piano

************************************

Bollettino delle parrocchie di
Bresega, Ponso, Carceri, Vighizzolo

scarica qui il bollettino settimanale

******************

Dal vangelo secondo Matteo (20, 1-16)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola:
«Il regno dei cieli è simile a un padrone di casa che uscì all’alba per prendere a giornata lavoratori per la sua vigna. Si accordò con loro per un denaro al giorno e li mandò nella sua vigna. Uscito poi verso le nove del mattino, ne vide altri che stavano in piazza, disoccupati, e disse loro: “Andate anche voi nella vigna; quello che è giusto ve lo darò”. Ed essi andarono.
Uscì di nuovo verso mezzogiorno e verso le tre, e fece altrettanto.
Uscito ancora verso le cinque, ne vide altri che se ne stavano lì e disse loro: “Perché ve ne state qui tutto il giorno senza far niente?”. Gli risposero: “Perché nessuno ci ha presi a giornata”. Ed egli disse loro: “Andate anche voi nella vigna”.
Quando fu sera, il padrone della vigna disse al suo fattore: “Chiama i lavoratori e dai loro la paga, incominciando dagli ultimi fino ai primi”.
Venuti quelli delle cinque del pomeriggio, ricevettero ciascuno un denaro. Quando arrivarono i primi, pensarono che avrebbero ricevuto di più. Ma anch’essi ricevettero ciascuno un denaro. Nel ritirarlo, però, mormoravano contro il padrone dicendo: “Questi ultimi hanno lavorato un’ora soltanto e li hai trattati come noi, che abbiamo sopportato il peso della giornata e il caldo”.
Ma il padrone, rispondendo a uno di loro, disse: “Amico, io non ti faccio torto. Non hai forse concordato con me per un denaro? Prendi il tuo e vattene. Ma io voglio dare anche a quest’ultimo quanto a te: non posso fare delle mie cose quello che voglio? Oppure tu sei invidioso perché io sono buono?”.
Così gli ultimi saranno primi e i primi, ultimi».

::: Prossimi appuntamenti :::

Agenda della settimana

Compimento dell’Iniziazione Cristiana, 8 novembre
Il Consiglio Pastorale di Bresega, sentite anche le catechiste, ha deciso la data del Compimento
dell’Iniziazione Cristiana (Cresima e prima Comunione) che sarà domenica 8 novembre alle ore 11:00. Essendo comunque limitati i posti in chiesa, l’accesso alla celebrazione sarà su invito. In contemporanea ci sarà la Messa d’orario in sala teatro.
Gruppo corale
Riprendono le prove di canto del gruppo corale, ogni giovedì sera alle ore 21:00 in chiesa. Si tratta di un coro di adulti (sono ben accette nuove presenze!) che si incontrano settimanalmente per poter animare le celebrazioni parrocchiali.
S. Rosario
Ogni venerdì, alle ore 20:30, viene recitato il santo Rosario in chiesa. Affidiamo a Maria le famiglie della nostra parrocchia, le persone sole e quanti desideriamo porre sotto la protezione della Vergine.

**********






 

 

***********************************

orario completo delle S. Messe sul bollettino

*********************************

APPUNTAMENTI SETTIMANALI

- GRUPPO 3a ETA': GIOVEDI ore 15.30 S. Messa e attività in Centro Parr.

- CORALE: GIOVEDI ore 21.00

- CORO GIOVANI: LUNEDI ore 21.00


- INTENZIONI Ss. MESSE:
ordinarle dopo la Messa
in sacristia o in canonica
Offerta per S. Messa libera, consigliata € 10,00

**************************************

per ulteriori informazioni fare riferimento al bollettino

Contatti

IN PRIMA PAGINA SUL BOLLETTINO

GIORNATA PER L’UNIVERSITÀ CATTOLICA
Dal Messaggio della Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana per la 96ª Giornata per l’Università Cattolica del Sacro Cuore “Alleati per il futuro”
Guardare al futuro è un’esigenza fondamentale per chiunque voglia dare compimento alle attese dell’umanità. Ma bisogna partire dai giovani e investire su di loro. La Chiesa, fedele al suo Maestro che amava fissare lo sguardo sui giovani, continua a rivolgersi con particolare attenzione e affetto alle nuove generazioni, anche perché il futuro si è fatto più complesso e incerto. In profonda sintonia con il patto di alleanza che la Chiesa ha stretto con e per i giovani, l’Ateneo dei cattolici italiani è chiamato a dare continuità e nuovo vigore ad un progetto che ha saputo aprire la porta del futuro a molte generazioni di giovani, formando personalità e professionisti che sono stati linfa vitale per lo sviluppo del Paese e la vita della Chiesa. (Vedi anche in internet: www.giornatauniversitacattolica.it).
GIORNATA DIOCESANA PER LA CUSTODIA DEL CREATO, 4 OTTOBRE
“Vivere in questo mondo con sobrietà, con giustizia e con pietà”: tre parole che racchiudono la sapienza per vivere felici in una relazione d’armonia con il creato, di equità tra fratelli e d’amore gratuito con Dio. Tre dimensioni che la Diocesi di Padova, attraverso gli Uffici della Pastorale Sociale, della Catechesi, della Famiglia propone di gustare domenica 4 ottobre con l’esperienza di
immersione nella natura dei Colli Euganei.
Il programma prevede la partenza dei gruppi dalla chiesa di San Pietro a Faedo alle ore 10:00, mostra di pittura, laboratori per bambini e ragazzi, passeggiata per gli adulti, degustazione di prodotti locali, pranzo al sacco, concerto gospel alle 14:30 e celebrazione eucaristica alle 15:30.
Iscrizione obbligatoria e a numero chiuso, entro il 29 settembre. Il modulo di iscrizione si può trovare nel sito dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale Sociale, https://tinyurl.com/gdcc20.
PELLEGRINAGGIO AL TRESTO, 21 settembre
Anche quest’anno, pur in assenza della Fiera esterna, la festa della Madonna si svolge puntualmente al santuario del Tresto. Le nostre quattro parrocchie sono invitate al pellegrinaggio lunedì 21 settembre, con l’Eucaristia alle ore 8:30.
Inoltre, padre Flaviano Gusella presiede l’Eucaristia questa domenica 20 settembre, alle ore 8:30.
------ Ecumenismo e preghiera ------------------------------------------------------------------------------------------
GIORNATA ECUMENICA DEL CREATO, 26 settembre

Incontro ecumenico di riflessione e preghiera in occasione della Giornata del Creato 2020, organizzata dal Consiglio delle Chiese Cristiane di Padova, sabato 26 settembre, a Praglia, presso il chiostro dell’abbazia. Il tema: “Vivere in questo mondo con sobrietà, giustizia e pietà”.
Alle ore 15:30 ritrovo per la preparazione insieme; alle ore 16:00 l’inizio della celebrazione. Anima il canto il coro Shalom di Montegrotto Terme.
------ Eventi a Carceri -------------------------------------------------------------------------------------------------------
“TEATROINSIEME” IN ABBAZIA, 26 settembre

Sabato 26 settembre, alle ore 21:00 presso l’abbazia di Carceri, “Non è mai troppo tardi”, commedia brillante in quattro tempi interpretata dalla Compagnia Teatrale La Combrikola di Villa Estense.
Per informazioni, cell. 347-2594198. Ingresso libero.

BRESEGA PONSOCARCERIVIGHIZZOLO
Sabato - - - -
Domenica
- - - -
Dal lunedì al venerdì - - - -
- - - - -

 

ALTRE INFORMAZIONI SUL BOLLETTINO


 

  

 

 

 

 
 
 

 

 

  • Consiglio Pastorale Parrocchiale
  • Consiglio per gli Affari Economici
  • Catechesi

.

 

 

Pagina in costruzione

Pagina in costruzione

Prima di presentare il Gruppo Teatro Vecchio Veneto vorremmo fare un po’ di storia del teatro a Bresega.

ANNI QUARANTA

Facciamo un salto nel tempo per sfogliare le pagine di un passato di qualche anno, quando a Bresega un gruppo di persone si cimentarono all’arte del teatro. Parliamo degli anni immediatamente seguenti il secondo dopoguerra, quando fare teatro, magari artigianalmente, per se  stessi e per il piccolo borgo, era l’unico svago realizzabile. Ci si riuniva presso gli ambienti della canonica, ambienti che orgogliosamente Don Fabiano, il parroco di allora,  metteva a disposizione per i “suoi ragazzi”. Vogliamo ricordare due persone che hanno particolarmente contribuito a rendere fattiva quello che era una aspirazione di tutti: Stellio Gastaldo e Angelo Manfrin.

 Nelle lunghe serate invernali si preparavano le rappresentazioni teatrali che sarebbero state messe in scena nel periodo estivo. Allora era in voga l’operetta, armonioso “ensamble” di musicali canzoni e parti recitate.  Qualcuno ricorda ancor oggi,  con orgoglio, i successi ottenuti in paese e i riconoscimenti raggiunti durante le trasferte.

In quei tempi, maschi e femmine non potevano fare teatro assieme quindi parallelamente nacque anche la compagnia teatrale femminile, i luoghi di incontro era sempre la canonica. A diversità dei colleghi maschietti, le ragazze si perfezionarono nella recita di commedie. Ci viene spontaneo chiedere cosa avrebbero fatto se ci fosse stata la necessità di una parte maschile. Niente paura, una ragazza si vestiva da maschietto e il problema era risolto. Inutile dire che anche il gruppo femminile ebbe i suoi momenti di gloria. 

Parlando con un signore di un paese limitrofo, riguardo alla tradizione teatrale a Bresega, questi ricordava che, quando era piccolo, i “grandi”lo avevano mandato a Bresega a prendere i trucchi. Cosa era successo? Stavano preparando una rappresentazione teatrale e all’ultimo momento si sono accorti che i loro trucchi si erano irrimediabilmente rovinati. Che fare? Niente paura si va a Bresega e loro sicuramente hanno tutto. Una corsa in bicicletta e il problema si è risolto nei migliore dei modi.  Eravamo negli anni Cinquanta!

ANNI SESSANTA

Con il boom economico si cambiano stili di vita, sorgono altri mezzi di divertimento, qualcuno è costretto ad emigrare e tutto lentamente si scioglie, lasciando però sempre acceso un lumicino: a ricordo dei vecchi fasti rimaneva  lo stabile del teatro.

ANNI SETTANTA...LA NASCITA DEL GRUPPO TEATRALE

E arriviamo agli inizi degli anni settanta quando un gruppo di ragazzi, cogliendo l’occasione della festa di Santa Lucia, copatrona del paese, si propongono, dopo la recita dei bambini delle elementari,  di allietale la festa con  brevi scenette. Ed è così che nasce quello che poi si chiamerà Gruppo Teatro Vecchio Veneto. Da brevi scenette si passerà  alle farse quindi ad atti unici finché  arriviamo  alla realizzazione delle commedie.

Con gli anni il gruppo artisticamente cresce coinvolgendo molti  giovani del paese e trova lo stile che lo contraddistinguerà  e lo caratterizzerà. 

IL GRUPPO TEATRO VECCHIO VENETO...OGGI

Il Gruppo attualmente è formato da circa trenta persone compresi attori, scenografi, tecnici audio e video, truccatrici e collaboratori vari.

Il Gruppo ha delle caratteristiche che lo differenzia dalle altre compagnie: è completamente autodidatta; ha un autore delle proprie rappresentazioni: Silvio Olin; ha la sua lingua vernacolare: il dialetto locale; ha tanta voglia di divertirsi, divertendo il pubblico, e può vantare, tra i componenti,  una collaborazione quasi quarantennale.

Il filone del buon umore è da sempre l’ingrediente principale che la compagnia vuole trasmettere al pubblico. In paese il gruppo è amato e apprezzato, conosciuto e seguito con entusiasmo. I consensi ottenuti si estendono non solo nei paesi limitrofi ma anche oltre il territorio della Bassa Padovana sconfinando anche fuori regione.
La discriminante sta certamente nel fatto che il pubblico può  identificarsi nei personaggi portati in scena.  Del resto le situazioni rappresentate sono storie di vita quotidiana, a volte portate all’eccesso, ma con un fondo di verità. E’ la realtà messa in scena , è la vita recitata dal vivo.

Il Gruppo ha messo in scena oltre a quindici rappresentazioni. A titolo esemplificativo ne ricordiamo alcune : Chiuso per ferie, Done Omani Marideve, Disi sempre che la xe cota, On pugneto de sale, Semo tuti paroni .

Attualmente il Gruppo si è costituito in associazione culturale teatrale  apolitica e apartitica senza scopo di lucro.

Per informazioni 0429/679097

teatrobresega.blogspot.com

 

 

Canti per la Santa Messa

No flash player!

It looks like you don't have flash player installed. Click here to go to Macromedia download page.


Powered by Flash MP3 Player

 

Parrocchia di Bresega

Via Chiesa di Bresega, 108

35040 Ponso PD

 

Per comunicare con don Andrea Ceolato:

tel. 0429619777

cell. 340 2216242

carceri@diocesipadova.it

Per segnalazioni e contributi su questo sito:

web.bresega@gmail.com